Il massaggio thailandese è più energico di altre forme più classiche di massaggio. È chiamato anche Thai Yoga perché il terapeuta usa mani, ginocchia, gambe e piedi per far assumere al soggetto trattato specifiche posizioni: il altre parole, si tratta di yoga passivo. Durante il trattamento vengono usate tecniche di compressione muscolare, mobilizzazione articolare e digitopressione, dando vita a un massaggio che risulta sia rilassante che energizzante. Nel massaggio Thailandese, è percepibile da parte del massaggiatore o della massaggiatrice, aspetti quali concentrazione, attenzione e ascolto della persona che viene trattata. L'operatore si muove sinuosamente, quasi in simbiosi con il paziente, tanto che il loro respiro e la loro mente sembrano diventare un tutt'uno. Chi esegue il trattamento, deve essere in una condizione di armonia per trasferire nel corpo del paziente, tutto il suo influsso energetico positivo.

Siti Partner

 
Array ( [slug] => il-massaggio-thailandese [page] => page [sCity] => 10819 )